Fregola sarda con pesce spada, cannolicchi, datterini gialli e rossi e menta

Fregola sarda con pesce spada cannolicchi datterini gialli e rossi e menta

A grana fine o più grossa, con acini più o meno regolari è difficile trovare una fregola perfettamente identica ad un’altra. Ottenuta per aggregazione della farina di grano duro, a cui vengono aggiunte di volta in volta piccole quantità di acqua, il processo per la sua produzione a mano ha un qualcosa di mantrico. Gesti regolari ed aggraziati che vengono ripetuti per un tempo apparentemente tendente all’infinito. Viene quindi essiccata o tostata prima di essere confezionata. Un’ottima alternativa alla pasta per un primo piatto a base di frutti di mare, come nella sua versione più classica, ma anche più prosaicamente per un piatto di terra. Io ho scelto questi ingredienti qui.

Ingredienti per due persone:

200 gr di fregola sarda

300 gr di pesce spada

250 gr di cannolicchi

Una dozzina di datterini rossi

Una dozzina di datterini gialli

Menta q.b.

Sale q.b.

Olio e.v.o. q.b.

Uno spicchio d’aglio

La preparazione del piatto è estremamente semplice. Cominciate dall’aprire i cannolicchi mettendoli al naturale in una padella già calda e coprendo con un coperchio. Si apriranno in due-tre minuti. Rimuoveteli e conservate l’acqua che avranno rilasciato, filtrandola con un colino a maglie strette.

Tagliate i pomodori a metà e salateli leggermente dal lato della polpa. Soffriggete in padella uno spicchio d’aglio, rimuovetelo una volta imbiondito, quindi fate andare i datterini per pochissimi minuti, giusto il tempo che si ammorbidiscano. Non dovranno sfaldarsi.

Tagliate il pesce spada a cubetti (rimuovete prima la pelle).  Quindi rimuovete i pomodorini dalla padella e inseriteci i pezzetti di pesce spada, irrorate con l’acqua che avranno rilasciato i cannolicchi. Anche qui per la cottura del pesce, saranno necessari pochissimi minuti. Rimuovetelo dalla padella, come avete fatto per i datterini, e fate asciugare il sughetto restante.

Scolate la fregola ben al dente, quindi ripassatela in padella nel sugo ed aggiungetevi i datterini gialli e rossi, i cubetti di pesce spada e della menta che avrete poco prima sminuzzato (si ossida velocemente, fatelo all’ultimo istante utile). Amalgamante per bene.

Impiattate a vostro piacimento e decorate con qualche fogliolina di menta ulteriore.

Bon Appetìt!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...