Casarecce con melanzane rosse, rombo chiodato, datterini gialli e olive nere

Casarecce con melanzane rosse rombo chiodato datterini gialli e olive nere

Mi cade l’occhio su delle sfere rosse, sembrano pomodori da lontano, ma aguzzando la vista è chiaro non lo siano. Mi avvicino e leggo sulla targhetta “melanzane rosse”. Che diavoleria è questa? Penso. Sarà uno di quei prodotti creati in laboratorio da lanciare sul mercato. Ed invece no! È un prodotto DOP della zona di Rotonda nel potentino. Una piccola ricerca su internet svela origine africane, un prodotto importato da alcune famiglie di quelle zone di ritorno dal poco edificante periodo colonialista. Divenuta di lì a poco coltivazione tipica, andata, poi, quasi nel dimenticatoio con lo sviluppo dell’agroindustria e quindi ritornata sui banchi degli ortofrutta grazie all’operato di alcuni avveduti agricoltori, sull’esempio dell’ormai sdoganato pomodoro giallo o di tante altre verdure antiche. Una chance non si poteva non concedergliela visto il curriculum. Poi è andata più o meno così…

Ingredienti per due persone:

200 gr di casarecce

5 melanzane rosse di Rotonda

Un trancio 300 gr di rombo chiodato

Una dozzina di datterini gialli

Una manciata di olive nere di Gaeta

Uno spicchio d’aglio

Sale q.b.

Olio e.v.o. q.b.

Basilico q.b.

Cominciate con lavare e mondare le melanzane. Quindi, eliminando la polpa centrale del frutto, tagliatele a funghetto. In una padella in abbondante olio e.v.o. fate imbiondire uno spicchio d’aglio, toglietelo una volta scurito, quindi aggiungete le melanzane rosse. Fate andare per una ventina di minuti almeno avendo cura di coprire la padella con un coperchio. Salate a metà cottura.

Nel mentre pulite il rombo chiodato dalla pelle e dalle ossa. Riducete quindi a pezzetti la carne che avete ottenuto.

Una volta pronte le melanzane, tagliate i datterini gialli a metà e salateli dalla parte della polpa.

Aggiungete pomodorini e pesce e fate andare per pochi minuti, due o tre, il tempo necessario alla carne del rombo di cuocersi ed al pomodorino di ammorbidirsi.

Aggiungete infine le olive nere che avrete precedentemente snocciolato. Scolate la pasta al dente, conservate dell’acqua di cottura e saltate in padella aiutandovi con quest’ultima, fino al formarsi della caratteristica cremina. Prima di spegnere il fuoco aggiungete abbondante basilico.

Impiattate semplicemente decorando con qualche altra foglia di basilico fresco.

Bon Appetìt!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...