Mezzanelli tagliati con funghi porcini, zafferano, Castelmagno dop e noci di Sorrento

Mezzanelli tagliati con funghi porcini zafferano castelmagno dop e noci di Sorrento

È facile farmi dei regali a Natale, basta puntare sugli alimentari e si va sul sicuro. Altro che ombrelli (che tra l’altro odio, tant’è che il mio inconscio me li fa dimenticare in ogni dove), sciarpe (che tra l’altro le odio e mai ho portato, l’unica che ho indossato e che continuerò a portare con orgoglio resterà quella del calcio Napoli) e biglietti della lotteria (odio anche loro perché ogni volta mi ricordano quanti al gioco sia totalmente sfigato). Così ogni anno torno a casa dalla cena della vigilia, manco se avessi svaligiato un supermercato con la testa già proiettata a pensare come impiegarli nei piatti delle settimane successive. Nella fattispecie, avevo un pacco di porcini secchi dall’odore e dal sapore eccezionale e un vasettino minuscolo di pistilli di preziosissimo zafferano, tutt’altra cosa rispetto a quello liofilizzato che si compra in bustina. Ad ogni modo queste due meraviglie sono confluite magicamente, senza che io facessi nulla perché avvenisse, in questo piatto qui…

Ingredienti per due persone:

200 gr di mezzanelli tagliati di Gragnano

40 gr di porcini secchi

Pistilli di zafferano q.b.

70 gr di Castelmagno dop

Una dozzina di noci di Sorrento

Sale q.b.

Olio e.v.o. q.b.

Uno spicchio d’aglio

Un ciuffetto di prezzemolo riccio

Innanzitutto mettete in infusione i pistilli di zafferano in acqua tiepida per un paio d’ore.

Mettete in ammollo i funghi, invece, per una trentina di minuti per reidratarli.

Nel mentre, sgusciate le noci e tritatele con l’aiuto di un mortaio.

Grattugiate il formaggio Castelmagno dop.

Soffriggete in padella, in olio e.v.o., uno spicchio d’aglio. Rimuovetelo quando sarà imbiondito e fate andare i funghi porcini che avrete, precedentemente, leggermente strizzato. Salate. Accingetevi anche a calare la pasta.

Scolatela a tre quarti del tempo di cottura indicata sulla confezione, conservando un tazzone della loro acqua. Completate la cottura in padella, aggiungendo l’acqua in cui avrete messo in infusione i pistilli di zafferano e, se necessario, l’acqua di cottura della pasta conservata.

Aggiungete dapprima le noci tritate ed il Castelmagno, quindi i funghi porcini. Saltate ed amalgamate per bene.

Impiattate a vostro piacimento, completando con la decorazione di un ciuffetto di prezzemolo riccio.

Bon Appetìt!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...