Candele al ragù di tonno

Candele al ragu di tonno

Non mi aveva mai convinto l’ipotesi di fondere ingredienti di mare nel fuoco sacro del ragù napoletano. Poi un giorno, un caro amico, evidentemente più coraggioso del sottoscritto, mi fece provare il suo ragù di tonno. Una vera sorpresa! E’ passato un po’ di tempo da quella sera in cui mi ero ripromesso di riproporre l’esperimento, poi, finalmente, l’occasione si è ripresentata. Goduria!

Ingredienti per 2 persone:

200 gr di candele lunghe

Una passata di pomodoro

80 gr di concentrato di pomodoro

Olio e.v.o. q.b

Uno spicchio d’aglio

Sale

Un trancio di tonno fresco da 350 gr circa

Un ciuffetto di basilico

Prendete il vostro trancio di tonno e tagliatelo a metà. Una delle due la utilizzerete per insaporire il ragù, l’altra la utilizzerete a cottura ultimata. In abbondante olio e.v.o. soffriggete uno spicchio d’aglio che, una volta imbiondito, toglierete. Rosolate velocemente, da entrambi i lati, metà del vostro trancio di tonno che, nel frattempo, avrete tagliato in pezzi più piccoli.

Candele al ragu di tonno Candele al ragu di tonno

Quindi versate la passata di pomodoro ed il concentrato nella pentola. Salate e lasciate andare a fuoco lento. Come saprete i tempi del ragù sono lunghi, lunghissimi, infiniti. In questo caso ho preferito non arrivare alle canoniche 5 ore come la tradizione richiede, ma fermarmi a 3 ore in tutto. Dopo mezz’ora/tre quarti d’ora il ragù comincerà a pippiare. Girate ogni tanto con una cucchiaia di legno per essere sicuri che non attacchi al fondo. Attenti al lancio di lapilli che inevitabilmente vi scotteranno i dorsi delle mani. Col passare del tempo il sugo si rapprenderà sempre di più diventando molto denso.

 Candele al ragu di tonno Candele al ragu di tonno

Nel frattempo che il ragù completi la sua cottura, con molta calma, tagliate la restante parte del tonno a cubetti e spezzate le candele lunghe. Normalmente quelle che sono in commercio sono alte circa mezzo metro. Spezzatele in 5-6 parti.

Candele al ragu di tonno Candele al ragu di tonno_5

A cottura quasi ultimata, mettete l’acqua per la pasta a bollire e giusto cinque minuti prima di spegnere il fuoco aggiungete i restanti pezzetti di tonno. Scolate, quindi, la pasta al dente e conditela con un paio di mestoli abbondanti di ragù.

Candele al ragu di tonno Candele al ragu di tonno

Quindi impiattate ricoprendo con altro sugo, non dimenticando di arricchirlo con i pezzi di tonno aggiunti in ultimo e decorando con qualche foglia di basilico.

Bon Appetìt!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...